Thursday, November 24, 2011

shoes

Few days ago I finally get rid off a pair of boots that were really in a bad shape. They were a pair of Italian boots that I bought before to move here in NYC.
Pochi gioni fa mi sono decisa a dare via un paio di stivali che erano davvero in pessime condizioni e che avevo comprato prima di trasferirmi a New York

When you move in a new city, where you don't know anybody, and you are scared and also filled with sadness and anger, like I was, a pair of Italian shoes, amazingly made, comfortable and warm can help to make you feel better.
Quando ti trasferisci in una nuova citta, dove non conosci nessuno e sei spaventato e pieno di tristezza e rabbia, com'ero io, un paio di scarpe italiane, fatte magistralmente, comode e calde possono aiutare a sentirti meglio

Like any other woman, I am in love with shoes. And beautiful shoes. Forget Aldo and all this "made in China" fake stuff that they sell around and are like men with pleated pants and white socks underneath. Shoes are "made in Italy", like pizza or like "opera". Everything else is a fake. Think about it: if you go to Manolo's and you look under the shoes, they say "made in Italy". Same for any kind of precious, fab, magnificent shoes. I will forever acknowledge that we Italian carry the unique shame of 17 (seventeen!!!!!!) years of Mr. Bunga Bunga Berlusconi government BUT also I will forever state that the only shoes with real dignity are Italian. After them you have a big hole and then some Spanish or Brazilian or French.
Come tutte le donne, amo le scarpe. Scarpe belle. Dimenticate Aldo e tutte quelle cose fatte in Cina che vendono ovunque e che sono come gli uomini con i pantaloni con le pinces e i calzini bianchi. Le scarpe sono MADE IN ITALY, come la pizza e l'opera. Tutto il resto e' un falso. Pensateci: se andate da Manolo e guardate sotto la scarpa c'e' scritto "made in Italy". Lo stesso per ogni scarpa preziosa, favolosa e magnifica. Riconoscero' per sempre che gli italiani si porteranno addosso per sempre la vergogna di diciassette anni di Bunga Bunga Berlusconi ma, allo stesso modo, rivendichero' per sempre che le uniche scarpe con vera' dignita' sono quelle italiane. Dopo di loro c'e' un grande buco e poi qualche spagnola o braziliana o francese.

So, my boots were for me like the Linus' blanket. They made me feel better and they were my signature like Italian (yes I know, also my "light accent" lol) And this is why I kept fixing them and using them even if, I confess, I have many others. But I had those at my feet when I arrived at the JFK that day, my heart filled with sorrow. I had those when I entered my apartment in Queens and I felt completely lost and forgotten. I had those at my feet (well also they lost my luggage so...) when, after days of crying, I started to wander around to become friend with my new life. I had those boots at my feet in my journey through my new life, my challenge, my pursuit to happiness.
Quindi i miei stivali erano la mia coperta di Linus. Mi facevano sentire meglio ed erano il mio segno che ero italiana (si lo so, anche il mio "leggero accento" lol) Ed e' per questo che continuavo ad aggiustarli ed indossarli anche se, lo confesso, ne ho molti altri. Ma avevo quelli ai miei piedi quando sono arrivata al JFK quel girono, con il cuore pieno di dolore. Li avevo quando sono entrata nel mio appartamento nel Queens e mi sono sentita completamente persa e dimenticata. Li avevo anche quando ho deciso di cominciare ad andare in giro per fare amicizia con la mia nuova vita. Ho avuto quegli stivali ai piedi nel mio viaggio attraverso la mia nuova vita, la mia sfida, la mia ricerca della felicita'

Get rid of them was difficult and scary. But necessary like it always happens in life. Nothing last forever. And I guess I was ready.
Liberarmene e' stato difficile. Ma necessario come sempre avviene nella vita. Niente dura per sempre. Ed ero anche pronta, credo.

This is my fifth Thanksgiving here in New York. This is the first one that I don't feel just a guest. The first one I feel part of my new life and of so many lives around me. And I am thankful. Because I wore those boots and I flew here. And I am thankful because since then I became a better person, even if older ;) I became a better person because I met wonderful people loving me, supporting me and making me feel that I was strong enough to get rid of those shoes.
Questo e' il mio quinto Ringraziamento qui a New York. Questo e' il primo in cui non mi sento solo esclusivamente un ospite. Questo e' il primo in cui mi sento pienamente parte della mia nuova vita e di molte vite che mi sono intorno. E sono grata. Di aver indossato quegli stivali ed essere volata qui. Grata perche' da allora sono diventata una persona migliore, anche se piu vecchia. Sono diventata migliore perche' ho incontrato persone meravigliose che mi hanno amato, sostenuto e mi hanno fatto sentire che ero abbastanza forte da potermi liberare di quegli stivali.

I didn't grow up with Thanksgiving tradition and I am not religious. For this I appreciate to have a day, one extra day, during the year to be thankful for what I have. Even if, during the journey, I lost important pieces of my heart. Still, I am thankful and full of gratitude for being less scared to walk without those boots.
Non sono cresciuta con la tradizione del Thanksgiving e non sono religiosa. Per questo apprezzo di avere un giorno, un giorno in piu', per essere grata per tutto cio' che ho. Anche se, lungo il viaggio, ho perso pezzi importanti del mio cuore. Comunque, sono grata per sentirmi meno spaventata a continuare il cammino senza quegli stivali.

3 comments:

bionda dentreffuori said...

<3

esseggì said...

who is aldo?
chi è aldo?

Unstoppable Angie said...

Aldo e' una catena di negozi di scarpe decenti ma made in China e di plastica ;)